Il giro d'Italia del Buon Ricordo

 | EMILIA ROMAGNA |

SAPORI EMILIANI

GIORNO 1 
L’Emilia la grassa e godereccia inizia il suo tour nella piccola frazione di Fornio di Fidenza dai vulcanici Luca e Cristina dell’Osteria di Fornio. La simpatia e la buona cucina saranno il contorno di una splendida pausa pranzo parmense.
Nel pomeriggio ci si sposta nella ricca Parma dove ci sarà solo l’imbarazzo delle bellezze da visitare. Alla sera invece è d’obbligo la cena presso il Ristorante La Forchetta di Angelo Cammarata. Cucina parmigiana e i piatti della natia Sicilia si intrecciano in modo davvero singolare.

GIORNO 2
Dopo aver pernottato nell’Antico Borgo San Donnino, ci si sposta di mattina verso la ricca Parma dove ci sarà solo l’imbarazzo delle bellezze da visitare. D’obbligo poi sarà il pranzo presso il Ristorante La Forchetta di Angelo Cammarata. Qui la Cucina parmigiana e i piatti della natia Sicilia si intrecciano in modo davvero singolare.
Questo Tour emiliano vedrà la giusta conclusione con una cena all’Osteria in Scandiano dei fratelli Medici. Andrea in cucina e Simone in sala vi guideranno attraverso la loro cucina tradizionale ma al tempo stesso innovativa. Esempio lampante sarà la specialità del Buon Ricordo “Faraona 4.0 all’aceto balsamico tradizionale di Reggio Emilia,lamponi e cipolline borettane”.


DAL POLESINE, PASSANDO PER LA “VENEZIA DEGLI ESTENSI”, FINO ALLA ROMAGNA DA SCOPRIRE
GIORNO 1 
Partendo dal Polesine la prima tappa suggerita sarà a pranzo da Trattoria Al Ponte di Bornio. In questo locale storico d’Italia ci si affiderà alle sapienti mani della Famiglia Rizzato per riscoprire i sapori di una volta. La cosca d’Oca sotto onto ne è la più chiara dimostrazione.
Per cena si passa il fiume po e si arriva in Emilia fino a Finale Emilia. Qui Giovanna Guidetti, vicepresidente della nostra Associazione, presso Osteria La Fefa. La passione in cucina di Giovanna e l’eleganza in sala del figlio Edoardo saranno gli ingredienti di un pranzo da Buon Ricordo.

GIORNO 2
Da Bologna verso Firenze attraverso la direttissima, la mattina seguente si esce a Badia per arrivare a Castiglione Dei Pepoli dove vi aspetterà a pranzo alla Taverna del Cacciatore Lucia Antonelli, la regina dei Tortellini. Asciutti o in brodo saranno sempre un’esperienza unica da ripetere il prima possibile.
Grande sarà la conclusione di questo mini tour dal “Maestro” Paolo Teverini e la sua bellissima famiglia al Ristorante Prêt à Porter dell’Hotel Tosco Romagnolo. Assaporare la cucina e l’accoglienza della famiglia Teverini vale di certo il viaggio e la mattina seguente si ripartirà con la voglia di tornare il prima possibile.