Albergo Ristorante Gardesana

Filetti di persico del Garda al burro e timo Secondo di Pesce 4 Stagioni veneto

Una raffinata sinfonia di sapori gardesani, con un protagonista d’eccellenza, il pesce persico reale, specie potendo disporre d’esemplari di piccola taglia dai quali ottenere deliziosi filettini. Poi, la panatura che trasmette l’aroma della buccia di cedro, agrume di antica coltura benacense, e del timo, che cresce selvatico sul monte Baldo. D’ambito gardesano, anche il vino bianco in abbinamento, un Lugana Doc, figlio delle colline tra Peschiera e Sirmione.

 Ingredienti per 4 persone

  • 500 g di spinaci in foglia
  • 8 persici da 300 g
  • 200 g di pomodorini a ciliegia
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 rametto di timo
  • 1 foglia di alloro
  • 1 cedro del Garda
  • 50 g di burro
  • 150 g du olio extra vergine del Garda
  • 50 g di pane grattugiato
  • Sale qb

Preparazione

Per gli spinaci : pulire gli spinaci in acqua abbondante e cuocerli al vapore per 7 minuti in modo che restino croccanti, passarli poi in padella per due minuti con olio extra vergine del Garda e uno spicchio d’aglio in camicia schiacciato. Salare quanto basta.
Per il persico : grattugiare la buccia del cedro del Garda e mescolarla con un pugno di pane grattugiato e un rametto di timo. Passare i filetti di persico nella farcia così ottenuta e friggerli nel burro fuso.
Per i pomodorini a ciliegia : sbollentare e spellare i pomodorini, tagliarli a dadini e friggerli in una padella con olio extra vergine del Garda, aglio tritato e una foglia di alloro. Salare quanto basta.
Presentazione del piatto: formare un letto di spinaci, appoggiarvi sopra i filetti di persico a raggiera, aggiungere i pomodorini sopra i filetti, al centro del piatto. Cospargere un po’ di prezzemolo tritato intorno al piatto come decorazione. 

Ristorante

Albergo Ristorante Gardesana
di Giuseppe e Mirko Lorenzini

Albergo Ristorante Gardesana
Torri del Benaco è località tra le più interessanti della sponda veronese del Lago di Garda. Il porticciolo, in particolare, con il castello scaligero che domina la piazzetta retrostante, offre un’immagine di antica bellezza. Presenza di spicco è il quattrocentesco Palazzo del Capitano, trasformato da quasi due secoli nel suggestivo albergo “Gardesana” sempre aggiornato e meta...

Vai al ristorante